Un’ estate di carta

Se c’è uno scrittore che io adoro è John Green e se c’è un libro che io adoro è città di carta e se c’è un film che io adorerò è Paper towns!

Troppo ottimismo?
Ho appena visto il trailer, prima in inglese e poi in italiano.      
L’uscita del film, in America, è fissata per il 24 di luglio (July 24).
Per quanto riguarda l’Italia, la scritta “prossimamente” non mi fa fare salti di gioia.
Ipotizzo settembre se le tempistiche saranno le stesse di Colpa delle stelle.
Per quanto riguarda le ambientazioni…sono esattamente come le avevo immaginate!
Probabilmente è la prima volta che mi capita e lo trovo davvero davvero strano :O               
Gli attori sono Ok insomma.Natt Wolf è un tesoro e penso possa interpretare bene Quentin. Le voci originali sono sempre meglio ma non mi faccio problemi per il doppiaggio. 

Detto ciò, tanti gioiosi saluti, in attesa di vedere il film 😉

Chi di voi ha letto il libro?
Cosa ne pensate del trailer? 🙂

#oltrelapagina

Annunci

6 thoughts on “Un’ estate di carta

  1. wwayne 7 aprile 2015 / 10:55

    Rieccomi! Come sai, ho letto e adorato tutti i libri di John Green (tranne quello che ha scritto a 4 mani), quindi ovviamente anch’io aspetto a gloria il film Città di carta. Dal trailer mi sembra che sia molto aderente al libro, quindi non credo che rimarremo delusi.
    Comunque, per me il miglior libro di John Green è di gran lunga Teorema Catherine.

    Liked by 1 persona

    • zafri8 7 aprile 2015 / 11:04

      Teorema di Catherine è l’unico che non ho ancora letto! Provvederò a colmare questa mia mancanza 🙂

      Mi piace

      • wwayne 7 aprile 2015 / 11:14

        Lo adorerai, fidati. Tra i libri di John Green è quello con meno punti morti e/o tristi. Grazie per la risposta! 🙂

        Mi piace

      • zafri8 7 aprile 2015 / 11:35

        Non ho dubbi, lo adorerò! 😉

        Mi piace

  2. mchan84 7 aprile 2015 / 11:25

    Hallo! Di Green ho letto Colpa delle stelle e Teorema Catherine. Naturalmente nel primo mi sono fatta certi pianti… Mentre il secondo è stato più divertente. In alcuni punti un po’ arzigogolato (la parte delle spiegazioni del teorema che ad un certo punto saltavo direttamente :-P) ma abbastanza scorrevole e carino. Nella mia lista dei libri da comprare c’è Cercando Alaska, ma magari in futuro arriverò anche a questo.
    Mchan

    Mi piace

    • zafri8 7 aprile 2015 / 11:34

      Tutti i suoi libri meritano di essere letti, non solo perché sono belli, ma anche molto diversi tra loro 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...